Contributi per organizzare corsi di formazione agli operatori agrituristici trentini - Provincia Autonoma di Trento

Descrizione

Il bando è rivolto alle Associazioni degli operatori agrituristici con sede nel territorio provinciale trentino per l'organizzazione di corsi di formazione e aggiornamento destinati agli operatori agrituristici che operano in Trentino. I corsi di formazione e aggiornamento devono vertere sulle seguenti materie:

a. accoglienza, b. servizio, c. ospitalità, d. marketing e promozione dei prodotti trentini, e. storia del territorio e delle produzioni locali, f. comunicazione, g. gestione aziendale, h. lingue straniere.

Con la domanda, le Associazioni degli operatori agrituristici richiedono il contributo per l’organizzazione di corsi che si prevede di organizzare in due periodi all’interno dell’anno di riferimento (primo periodo: da gennaio a giugno – secondo periodo: da ottobre a dicembre)

Soggetti Beneficiari

I beneficiari del bando sono le Associazioni degli operatori agrituristici situate nella regione Trentino.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili includono compensi per docenti, materiali didattici, noleggio attrezzature, affitto di aule, spese di pubblicizzazione e costi organizzativi. L'IVA è ammissibile se non recuperabile. Le attività formative possono essere svolte anche a distanza, purché si dimostri l'uso di una piattaforma informatica idonea.

I corsi devono avere una durata minima di 4 ore, prevedere la partecipazione di almeno 5 operatori agrituristici e possono essere finanziati solo se svolti e le spese sostenute a partire dal 1 gennaio dell'anno di riferimento. Le spese ammissibili nello specifico sono:

  1. Noleggio attrezzatura necessaria alla realizzazione delle attività.
  2. Affitto e noleggio di aule e strutture didattiche.
  3. Spese di pubblicizzazione delle iniziative formative.
  4. Costi organizzativi e gestionali forfetizzati in euro 4,00 per ora a partecipante al corso, con un massimo di 1.000,00 Euro a corso.
  5. IVA, qualora non sia recuperabile ai sensi della legislazione nazionale in materia di IVA.

Inoltre, sono ammissibili attività formative a distanza a condizione che sia dimostrato il possesso o la disponibilità di una piattaforma informatica idonea. Il contributo copre il 100% delle spese ammissibili, ma non può essere cumulato con altri sostegni pubblici per gli stessi costi e non può superare i 300.000 euro per associazione in tre anni, in regime "de minimis".

Scadenza

La domanda di contributo con la relativa documentazione va presentata tramite pec all'indirizzo (serv.agricoltura@provincia.tn.it) oppure a mano presso il Servizio Agricoltura, Via G.B. Trener 3 - Trento entro il 31 gennaio di ogni anno utilizzando il modulo sotto riportato.

Limitatamente al 2024 la domanda va presentata entro 20 giorni dalla data di approvazione della delibera dei criteri attuativi.

Specifiche

  • Attivo
  • Dotazione:
    350.000
  • Area Geografica:
    Provincia Autonoma di Trento
  • Scadenza:
    1/31/2030
  • Beneficiari:
    Soggetto non classificato