Milomb Minibond II edizione

Descrizione

La Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi intende sostenere le micro, piccole e medie imprese che hanno emesso oppure hanno avviato le operazioni preliminari per l’emissione di minibond. Il presente bando, approvato con D.G. n. 60 in data 15 Aprile 2024, è finalizzato ad agevolare i costi sostenuti per le emissioni di minibond da parte di imprese di micro, piccole e medie dimensioni, anche non quotate in borsa, con l’esclusione delle banche. L’agevolazione consiste nell’assegnazione di un contributo a fondo perduto, a parziale copertura dei costi dell’operazione di finanziamento, pari al 50% dei costi ammissibili per un importo massimo di € 15.000,00 relativamente alle spese “base” da sostenere (spese A). Nel caso l’operazione preveda anche spese per: l’attribuzione di un rating, la quotazione del minibond o il collocamento tramite una piattaforma di crowdfunding (spese B), il contributo concesso riguarderà anche le ulteriori spese specifiche da sostenere e il tetto massimo di contributo è innalzato a € 20,000, 00. Anche nel caso di Green, Social & Sustainability Bond (spese C) l’impresa potrà beneficiare di un ulteriore contributo relativo alle spese aggiuntive specifiche e il contributo massimo ricevibile è innalzato a 20.000 €. In caso di emissioni che abbiamo congiuntamente le caratteristiche A,B,C , l’importo totale del contributo massimo concedibile sarà pari € 25.000,00.

Soggetti Beneficiari

Possono accedere ai contributi del presente Bando le MPMI che siano in possesso dal momento di presentazione della domanda fino a quello dell’erogazione del contributo, dei requisiti, indicati qui di seguito. a) rientrare nella definizione di micro, piccola e media impresa (essere micro, piccola o media impresa con riferimento all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014, del 17 giugno 2014) costituita in forma di società di capitali, di tutti i settori economici tranne quello bancario; b) avere la sede legale e/o operativa iscritta e attiva al Registro Imprese della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi. Ulterori specifiche sono indicate nell’Avviso. Inoltre, le imprese potranno ricevere il contributo, solo se la fase di collocamento raggiungerà i seguenti obiettivi: 1. avere collocato almeno il 60% del valore nominale dell’emissione dichiarato sul Regolamento di emissione del minibond; 2. il minibond sarà stato sottoscritto da due o più investitori.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili per tutte le tipologie di emissione sono relative a: ● consulenza specialistica finalizzata all’emissione (ad esempio elaborazione del business plan, strutturazione del contratto di finanziamento, certificazione del bilancio, due diligence); ● spese notarili (ad esempio per l’adeguamento dello Statuto) e per la registrazione di contratti; ● spese per la dematerializzazione e accentramento del titolo; ● consulenza di advisor; ● nomina di un arranger; ● coinvolgimento di uno studio legale per la redazione e/o verifica dei documenti; ● spese per informativa richiesta dall’investitore e/o dal listino borsistico; ● altre spese riconducibili all’emissione. Le spese ammissibili per emissioni B (con rating o con collocamento) sono relative a: ● rating da parte di Agenzia autorizzata ESMA; ● spese per la quotazione e il collocamento del titolo su mercati di borsa o su portali di equity crowdfunding autorizzati dalle Autorità di Vigilanza; ● spese per la certificazione esterna di green/social/sustanability bond da parte di un soggetto terzo5 ; ● altre spese riconducibili all’attribuzione di un rating da parte di un’agenzia riconosciuta e registrata dall’ESMA; ● altre spese riconducibili alla quotazione su listino borsistico o al collocamento su piattaforme di crowdfunding; Le spese ammissibili per emissioni C (green, social, sustainability bond) sono relative a: ● spese riconducibili alla certificazione del minibond come green, social bond, sustainability linked bond6 ● altre spese specifiche a questa tipologia di bond.

Scadenza

La richiesta di contributo potrà essere presentata, da parte delle imprese interessate: 1. successivamente al collocamento del titolo; 2. preventivamente all’emissione e collocamento del titolo. I termini per la presentazione della richiesta sono i seguenti: dalle ore 12.00 del giorno 23/04/2024 entro e le ore 17.00 del giorno 28/11/2025. Le modalità e i documenti richiesti sono descritti dettagliatamente nell’Avviso.

Specifiche

  • Attivo
  • Dotazione:
    170.000
  • Area Geografica:
    Lombardia
  • Scadenza:
    11/28/2025
  • Beneficiari:
    PMI
  • Settori:
    Tutti i settori economici