LAVORO INCLUSIVO NELLE IMPRESE LOMBARDE

Descrizione

Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo tramite Unioncamere Lombardia intendono sostenere le imprese lombarde nell'implementazione dei principi di inclusione della disabilità, nella diffusione di una cultura orientata all'inclusione come valore aggiunto, nella tutela dei diritti delle persone con disabilità. L'obiettivo è incrementare le assunzioni di persone con disabilità, promuovere la piena inclusione di coloro già impiegati, e diffondere una cultura inclusiva in tutti gli aspetti organizzativi. L’agevolazione prevista nel Bando consiste nella concessione di un voucher a fondo perduto pari al massimo dell’80% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA. Il voucher è concesso nel limite massimo di 32.000,00 euro e l’investimento minimo è fissato in 6.250,00 euro al netto di IVA. Il valore del contributo è assegnato in funzione delle spese presentate e della dimensione di impresa, come da tabella contenuta nel Bando. Le domande dovranno essere presentate dalle ore 11.00 del 15 aprile 2024 ed entro le ore 12.00 del 30 maggio 2025 (salvo esaurimento anticipato dei fondi). Il contributo è concesso con procedura a sportello valutativo. Il procedimento di valutazione si compone di una fase di verifica di ammissibilità formale e una successiva fase di valutazione tecnica.

Soggetti Beneficiari

Potranno presentare domanda le imprese lombarde che, alla data di presentazione della domanda e fino all’erogazione dell’agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti: avere la sede legale e/o operativa oggetto di intervento sul presente bando iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia; essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale; avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza), soci e tutti i soggetti indicati all’art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 in regola con il Codice delle leggi antimafia; non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente; se soggette, in regola con gli agli obblighi della legge L. 68/99. All’atto dell’erogazione dell’agevolazione, inoltre, i soggetti beneficiari dovranno essere in regola il DURC.

Spese ammissibili

Sono ammesse a contributo le spese al netto dell’IVA per: Formazione (spesa obbligatoria) del personale interno per la gestione dei processi aziendali di inclusione della disabilità, miranti al cambiamento della cultura aziendale; Servizi di consulenza specialistica a supporto delle imprese che intendano adottare un modello organizzativo inclusivo, attraverso un’analisi organizzativa e dei processi interni aziendali; servizi di consulenza e gestione degli aspetti amministrativi e delle opportunità legate alla legge 68/99 e degli strumenti per l'inserimento lavorativo in essere, Adattamento postazioni di lavoro tramite l'acquisto di strumentazione hardware e software per personale con disabilità già assunto alla data della DGR di approvazione dei criteri della presente misura.

Scadenza

Le domande di contributo ed i progetti devono essere presentati a Unioncamere Lombardia in modalità telematica a partire dalle ore 11.00 del 15 aprile 2024 ed entro le ore 12.00 del 30 maggio 2025 (salvo esaurimento anticipato dei fondi) secondo il format dedicato. La procedura di accesso al contributo è esclusivamente telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

Specifiche

  • Attivo
  • Dotazione:
    2.000.000
  • Area Geografica:
    Lombardia
  • Scadenza:
    5/30/2025
  • Beneficiari:
    PMI / Grande impresa
  • Settori:
    Tutti i settori economici
  • Obiettivi:

    Aiuti a favore dei lavoratori svantaggiati e/o dei lavoratori con disabilità

  • Procedimento:

    De Minimis