Regolamento per la concessione di contributi e l'acquisizione di opere audiovisive per la realizzazione di prodotti audiovisivi per la promozione e valorizzazione del territorio regionale - Anno 2024 - Fondazione Calabria Film Commission

Descrizione

Le finalità del presente Regolamento sono la promozione del territorio, la visibilità del patrimonio naturalistico e artistico del territorio, lo sviluppo del settore turistico locale, la valorizzazione delle risorse culturali, ecclesiastiche, paesaggistiche e ambientali e la promozione del patrimonio storico, culturale, religioso, economico, sociale, delle tradizioni popolari e antropologiche della Calabria, realizzate attraverso prodotti audiovisivi. L’obiettivo è quello di attrarre e sostenere le produzioni audiovisive nazionali e internazionali nel territorio della Regione Calabria.

Soggetti Beneficiari

L'incentivo è rivolto alle imprese aventi sede in Italia e in Europa - per come le stesse sono definite in Allegato 1 al Reg. 651/2014 - di produzione cinematografica e/o audiovisiva (codici ATECO 59.11 o 59.12).

Spese ammissibili

I prodotti audiovisivi devono rientrare in una delle seguenti categorie: a) format televisivi: formula secondo cui è ideato un programma televisivo originale che può essere acquistato da stazioni televisive per essere trasmesso ripetuto tale e quale o dopo opportuni adattamenti; b) opere di animazione: l’opera costituita da immagini realizzate graficamente ovvero animate per mezzo di ogni tipo di tecnica e di supporto; c) videoclip: opera audiovisiva musicale con registrazione di immagini in movimento, realizzata su qualsiasi supporto e mediante qualsiasi tecnica che accompagna l’esecuzione di un brano di musicale; d) opere audiovisive (per come definite all’art. 2 della legge 220/2016) destinate alle sale cinematografiche e/o alle principali piattaforme streaming;

Le spese ammissibili a contributo sono le seguenti:

a) Costi per impianti, macchinari, attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto. Se gli strumenti e le attrezzature non sono utilizzati per tutto il loro ciclo di vita per il progetto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati.

e) Spese generali riconosciute sulla base di un tasso forfettario fino al 15% dei costi diretti ammissibili per il personale in conformità con le disposizioni di cui all’Art. 68 comma 1 lett. b) del Reg. 1303/2013.

f) Spese per consulenze legali, parcelle notarili e spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché le spese per contabilità o audit, se direttamente connesse all’operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione.

g) Spese afferenti all’apertura di un conto bancario esclusivamente dedicato all’operazione.

h) Spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari.

Le spese di cui alle lettere f), g) e h) sono ammissibili entro il limite del 4% dei costi totali ammissibili.

Scadenza

Il Regolamento adotta la procedura valutativa a sportello; le domande verranno valutate secondo l’ordine cronologico di arrivo sino ad esaurimento delle risorse disponibili. Il Regolamento è approvato con deliberazione del commissario straordinario n. 3 del 31 maggio 2023.

Specifiche

  • Attivo
  • Dotazione:
    2.000.000
  • Area Geografica:
    Calabria
  • Scadenza:
    12/31/2026
  • Beneficiari:
    PMI
  • Settori:
    Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore