Intervento della Camera di commercio di Firenze a sostegno dell'internazionalizzazione delle MPMI della città metropolitana di Firenze - anno 2024

Descrizione

La Camera di commercio di Firenze intende rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nello scouting di primi mercati di sbocco o di nuovi mercati, nell’ottica di una diversificazione degli sbocchi commerciali. L’obiettivo è di realizzare azioni di immediato supporto alle imprese, sotto forma di contributi assegnati a copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione. Il disciplinare è pertanto indirizzato a sostenere il ricorso a servizi o soluzioni finalizzate ad avviare o rafforzare la presenza all’estero delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, attraverso l’analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali.

Soggetti Beneficiari

I beneficiari delle agevolazioni previste dal bando sono Micro, Piccole o Medie imprese (MPMI) che soddisfano i seguenti requisiti:

a) Devono essere definite come Micro, Piccole o Medie imprese secondo l'Allegato 1 del regolamento UE n. 651/2014. b) Devono avere sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze. c) Devono essere iscritte al Registro delle Imprese ed essere attive (non sono ammesse le imprese iscritte solo al Repertorio Economico Amministrativo). d) Devono essere in regola con il pagamento del diritto annuale. e) Devono essere in regola con la normativa in materia di lavoro, sicurezza, prevenzione degli infortuni e contributi previdenziali e assistenziali. f) Non devono essere sottoposte a procedure concorsuali o liquidazione volontaria. g) I loro legali rappresentanti, amministratori e soci non devono avere cause di divieto, decadenza o sospensione previste dall’art. 67 del D. Lgs. 06.09.2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia).

Inoltre, non possono beneficiare dei contributi:

  • Le imprese fornitrici dei servizi specificati nell'art. 5, comma 1, lettere a) e b).
  • Le società partecipate dalla Camera di Commercio di Firenze.
  • I soggetti che partecipano a eventi/manifestazioni finanziati dalla Camera di Commercio di Firenze o che ricevono servizi dall’Azienda Speciale PromoFirenze.
  • Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili includono:

a) Spese per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali svolte in Italia, inserite nel Calendario 2024 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali pubblicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

b) Spese per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali svolte all'estero, sia in Paesi UE che extra UE.

Le spese relative alla partecipazione a fiere in Italia e all’estero di cui alle lettere a) e b) possono essere sostenute a partire dall’01.01.2024 e fino al 31.12.2024. Altre spese ammissibili sono le spese per l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione in paesi stranieri, spese per la protezione del marchio/brevetto dell’impresa all’estero, spese per lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo di un digital export manager, test di mercato con esposizione di prodotti in showroom ed altre location idonee a seconda della tipologia di prodotto, assistenza legale/organizzativa/contrattuale/tecnico specialistica per la finalizzazione di contratti d’affari.

Il contributo camerale sarà pari al 50% delle spese ammissibili, con un minimo di spesa di euro 500,00 (esclusa Iva) ed un massimale di contributo di € 1.500,00 per ciascuna impresa richiedente. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di € 100,00.

Scadenza

La domanda, completa della documentazione richiesta, potrà essere inviata a partire dalle ore 9:00 del 10 maggio fino al 31 luglio 2024 - salvo chiusura anticipata del disciplinare per esaurimento dei fondi stanziati - all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa.firenze@fi.legalmail.camcom.it

Specifiche