Bando contributi per la transizione digitale ed ecologica e per sistemi di sicurezza – anno 2024 - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura della Toscana Nord Ovest

Descrizione

La Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura della Toscana Nord Ovest nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Ministro delle Imprese e del Made in Italy del 23 Febbraio 2023 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno ad iniziative di digitalizzazione. Con il presente Bando si intendono finanziare, tramite contributi a fondo perduto (voucher), progetti che prevedono l’acquisto di beni e servizi secondo quanto previsto dall’art. 5, comma 1, afferenti ai seguenti due ambiti: a) Ambito digitalizzazione: investimenti rientranti in almeno una delle tipologie indicate nell’Allegato 1 - Tecnologie abilitanti di industria 4.0 al presente bando. b) Ambito sicurezza: investimenti per la realizzazione di sistemi di antintrusione, antifurto, antitaccheggio, controllo accessi, videosorveglianza anche integrati con sistemi automatici di chiamata autorità di pubblica sicurezza. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher (fondo perduto); l’entità massima non potrà superare il 50% delle spese ammissibili. 3. I voucher avranno un importo unitario massimo di: a. euro 5.000,00 per le Microimprese b. euro 10.000,00 per le altre

Soggetti Beneficiari

Possono partecipare al Bando tutte le imprese che, al momento della presentazione della domanda: a. abbiano la sede legale in Provincia di Lucca/Massa-Carrara/Pisa; b. siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese; c. siano IN REGOLA con il pagamento del diritto annuale; d. siano in regola con l’obbligo di iscrizione di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e funzionante al Registro imprese; e. non siano in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente; f. siano in regola con le norme in materia previdenziale e contributiva (DURC); g. non avere debiti scaduti verso la Camera di Commercio Toscana Nord-Ovest, l’azienda speciale Istituto Studi e Ricerche, società controllate Lucca In-Tec srl e Lucca Promos srl e la sua Fondazione di partecipazione Innovazione e sviluppo delle imprese; h. non abbiano rappresentanti legali, amministratori o direttori condannati, salvo intervenuta riabilitazione, con sentenza passata in giudicato, per reati contro la pubblica amministrazione e contro la fede pubblica; i. non abbiano contestazioni in merito alla veridicità delle dichiarazioni rese in fase di presentazione della domanda.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili per l’Ambito 1) sono relative a investimenti rientranti in almeno una delle tipologie indicate nell’Allegato 1 - Tecnologie abilitanti di industria 4.0 al presente bando, sono le seguenti: a. Acquisto di servizi di consulenza, b. Acquisto servizi di formazione; c. Acquisto di beni e servizi strumentali alla fruizione dei suddetti beni; In relazione alle spese di consulenza e formazione di cui ai punti a. e b. – a pena di inammissibilità: • i Fornitori devono essere ricompresi all’interno delle categorie previste dall’Allegato 2. Alla domanda deve essere allegata ogni documentazione utile a qualificarne la rispondenza ai requisiti richiesti. • la descrizione della spesa nel modulo di domanda deve essere tale da evidenziare la riconducibilità alle finalità del bando. Rientrano tra le spese ammissibili anche i canoni di noleggio di licenze e/o piattaforme software.

Le spese ammissibili per l’Ambito 2) sono relative ad acquisti di beni per: a. sistemi di video-allarme antirapina in grado di interagire direttamente con gli apparati in essere presso le sale e le centrali operative della polizia di stato, dell’arma dei carabinieri o degli istituti di vigilanza, conformemente ai principi predisposti dal garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza; b. sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni; c. casseforti, blindature, sistemi antitaccheggio, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri antisfondamento; d. dispositivi di illuminazione notturna, interni ed esterni ai locali aziendali, installati allo scopo di consentire la vista dell’interno dei locali aziendali e quindi anche la presenza di eventuali intrusi. Sono ammissibili solo le spese per l’acquisizione e la relativa installazione degli impianti o dei sistemi di nuova fabbricazione di cui sopra, esclusi gli ampliamenti e gli adeguamenti dei preesistenti.

Scadenza

Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso il sistema Restart di Infocamere dalle ore 10 del 06 maggio 2024 fino alle ore 18 del 09 maggio 2024, utilizzando l’apposita modulistica.

Specifiche

  • Scaduto
  • Dotazione:
    1.000.000
  • Area Geografica:
    Toscana
  • Scadenza:
    5/9/2024
  • Beneficiari:
    PMI / Grande impresa
  • Settori:
    Tutti i settori economici